Il bilancio di sostenibilità di 3M, azienda da 30 miliardi di dollari

La multinazionale racconta cosa ha fatto durante l'anno per l'ambiente, i dipendenti, la comunità

Tutti conosciamo Post-it e Scotch, nome commerciale di due prodotto diventati talmente virali e di successo da essersi trasformati in nome comune di cosa per identificare un’intera categoria: oggi chiamiamo post-it i foglietti adesivi di qualunque marca e scotch il nastro adesivo di qualunque marca. Entrambi sono brand che appartengono alla multinazionale 3M, fondata nel 1902 nel Minnesota, e oggi presente in tutto il mondo con prodotti che spaziano dalla salute, all’industria, dall’energia, ai trasporti, al design e consumo. Insomma un’azienda molto grande e molto articolata, che in Italia è presente da 60 anni, ha circa 700 collaboratori, un fatturato di oltre 455 milioni di euro ed una vasta gamma di soluzioni tecnologiche. I più elevati standard di sostenibilità caratterizzano la sede di Pioltello Malaspina (Milano); unità produttive a Grassobbio, Marcallo con Casone, con un laboratorio certificato nel settore elettrico, ed una sede a Roma nel palazzo Odescalchi.

La missione che si è data 3M è di tradurre la scienza in soluzioni capaci di migliorare concretamente la vita di tutti i giorni, è titolare di qualcosa come 120mila brevetti.

Fonte: 3M sustainability report 2020

L’azienda, da tempo leader nella sostenibilità, ha avviato già nel 1975 il programma Pollution Prevention Pays, prevenendo oltre due milioni di tonnellate di inquinamento fino ad oggi e, negli ultimi due decenni, ha ridotto le emissioni di gas serra di quasi il 70%. Nel 2019, 3M ha inoltre intrapreso iniziative incisive in ogni principale area del piano strategico di sostenibilità.

Il Rapporto di Sostenibilità 2020 descrive nel dettaglio i progressi di 3M nelle tre aree prioritarie: Scienza per la Circolarità, Scienza per il Clima e Scienza per la Comunità.

Se hai difficoltà a visualizzare il video, guardalo qui.

Più Popolari

auto privata

Auto privata, ha ancora senso?

Il 14 Gennaio 2020 la più grande società di investimenti al mondo, Black Rock, annunciava di voler mettere la sostenibilità al centro...

Giorgio Vacchiano, il cambiamento climatico è un problema sociale, non ambientale

“La parola scienziato mi impressionava da bambino, invece ora mi ritrovo ad usarla per descrivermi” - così Giorgio Vacchiano rompe il ghiaccio...

The Good in Town, un nuovo viaggio

Siamo tutti in viaggio verso una nuova era. Non mi riferisco al new normal del dopo Covid, ma all’era della sostenibilità,...
leaders for climate action

Leaders for climate action, 726 imprenditori europei high-tech si mobilitano

Delivery Hero, BlaBla Car, Wefox, Zalando, Ecosia, GetYourGuide, Flixbus, Glovo, Cabify, WeWork e poi fondi di venture capital come eVentures, Heartcore Capital,...
Anna Micossi manager

Cosa c’è dietro una manager, il fattore Epsilon di Anna Micossi

Anna Micossi ha cominciato a interessarsi di sostenibilità ai tempi dell’università e sulla responsabilità sociale d’impresa ci ha fatto anche la...