Niko Romito e Gaia Giordano – Polpette di melanzane

In occasione della Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari, istituita dalla FAO e dalle Nazioni Unite, in programma il 29 settembre, Too Good To Go, l’app contro lo spreco alimentare, ha chiesto a grandi Chef della cucina italiana di essere testimoniale e condividere le loro ricette anti-spreco, con l’obiettivo di sensibilizzare il consumatore sull’impatto che anche le piccole azioni, come quella di “salvare” e non sprecare un piatto, possono avere per il nostro pianeta.

Qui di seguito la ricetta proposta dagli chef Niko Romito e Gaia Giordano che vede protagonista la melanzana, un vegetale di cui non si spreca nulla: le bucce trasformate in polvere, rendono questo piatto familiare molto più ricercato.

Ingredienti

Polpa di melanzana 1 kg
Pangrattato(mollica) 100 g
Parmigiano 30 g
Sale 13 g
Basilico
Prezzemolo
Pepe
Uovo 1
Panatura:
Farina
Uovo
Mix panatura (30 g pangrattato/ 30 g polvere melanzana)

Salsa:
Pomodorini ciliegino 1 kg
Timo
Basilico
Sale zucchero

Preparazione

Infornare le melanzane avvolte in carta argentata a 200 gradi per un’ora. Spellare le melanzane da calde, conservare la pelle, che verrà poi essiccata e frullata per ottenere una polvere. Tritare le erbe aromatiche. Grattugiare il parmigiano. Essiccare le bucce delle melanzane in forno a 90° per 2 ore circa e frullare fino ad ottenere una polvere di melanzane. Impastare tutti gli ingredienti e lasciar riposare in frigorifero per un paio d’ore. Fare delle polpette da 30 g circa ed impanare effettuando tre passaggi: farina, uovo, mix panatura. Friggere a 170 gradi per 3 minuti.

Per la salsa

Tagliare a metà i pomodorini, distenderli su una placca da forno e condire con sale, zucchero ed erbe aromatiche. Asciugare in forno a 90° per 2 ore e frullare fino ad ottenere una salsa. Aggiustiamo la densità con acqua a nostro piacimento.

La campagna Too Good To Go

Questa ricetta fa parte della campagna di Too Good To Go, l’app contro lo spreco alimentare, realizzata in occasione della Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari 2021 (29 settembre), istituita dalla FAO e dalle Nazioni Unite.

Grazie alla collaborazione di dieci grandi Chef della cucina italiana che hanno ideato particolari ricette antispreco, si cerca di sensibilizzare il consumatore sull’impatto che anche le piccole azioni, come quella di “salvare” e non sprecare un piatto, possono avere per il nostro pianeta. In particolare, punta i riflettori sul fatto che ridurre gli sprechi alimentari contribuisce in modo significativo a contrastare il cambiamento climatico e le emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Ti potrebbero interessare

Più Popolari

impatto ambientale guerra in Ucraina

L’impatto ambientale della guerra

Ogni guerra provoca danni all’uomo e all’ambiente. Parlare dell’impatto ambientale di una guerra non è facile, pensando alle persone che hanno perso la vita,...

One Health, persone sane in un pianeta sano

Il progetto One Health si propone di considerare la salute a livello globale: salute umana, animale, vegetale. Facciamo tutti parte di un unico ecosistema...
barriere coralline

Lo straordinario ‘stucco’ ecologico per la cura delle barriere coralline

Le barriere coralline, fondamentali per la biodiversità marina, sono sempre più minacciate dai cambiamenti climatici e dall'azione umana nell'ambiente marino. Un team di ricerca...
premio davines

‘The good farmer award’, ecco il premio per giovani agricoltori innovativi

“Contribuire a diffondere un modello di crescita rigenerativa è una sfida ambiziosa in cui crediamo molto. L’agricoltura biologica rigenerativa è una parte importante di...
Società Benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Le Società Benefit (SB) sono una forma giuridica d’impresa che integra nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, anche precise finalità di beneficio comune. Le...