Scubadvisor e HSA Italia, insieme per immersioni senza barriere

Da oltre 40 anni nel mondo e in Italia HSA Italia – Handicapped Scuba Association International, si occupa di rendere le attività subacquee e acquatiche accessibili dalle persone con disabilità, rendendo così lo sport subacqueo un mezzo per superare barriere fisiche, mentali e sociali che impediscono a tante persone di vivere una vita piena ed emozionante.

Grazie a una partnership con Scubadvisor, la prima app al mondo dedicata al diving, l’attività di HSA Italia acquisisce anche uno strumento digitale che rende più semplice per le persone con disabilità ottenere informazioni e organizzarsi per dedicarsi alle immersioni. All’interno dell’app vengono infatti segnalati e messi in evidenza nella sezione “prenota” i centri diving in cui operano istruttori, professionisti ed educatori subacquei preparati da HSA e che sono in grado di accogliere nella propria struttura anche persone con disabilità consentendo loro di effettuare una normale giornata di attività di subacquea, snorkeling o apnea.

Scubadvisor, inoltre, sarà presente in alcune iniziative organizzate in Italia da HSA, quale testimonianza di vero impegno verso la collaborazione, e quale sostegno attivo del progetto disabilità HSA.

“Siamo orgogliosi di questa nuova partnership con HSA, l’Associazione a vocazione internazionale che ha fatto del superamento delle diversità e delle barriere fisiche e mentali delle persone con disabilità la sua mission, attraverso lo sport subacqueo. Ci auguriamo che questo nuovo progetto sia solo il primo di una serie di iniziative che potremo intraprendere insieme per aiutare le persone con disabilità ad aumentare la propria autostima e migliorare il proprio benessere psico-fisico e sociale attraverso la pratica dello sport subacqueo. Noi in questo senso continueremo a lavorare allo sviluppo della app, dal punto di vista tecnico e dell’implementazione di possibili altre future funzionalità”, sottolineano Marco Prandi e Alessandro d’Antonio, creatori di Scubadvisor.

“Abbiamo visto con entusiasmo questa nuova app che si pone un obiettivo importante e ambizioso ovvero introdurre nel mondo del diving un sistema di prenotazione online di corsi ed immersioni. Dopo diversi interscambi e contributi d’esperienza diretta portati agli sviluppatori con piacere abbiamo deciso di collaborare anche nella diffusione di questo progetto” – ci spiega Stefano Torti – Training Manager dell’agenzia didattica internazionale NADD Global Diving Agency – ed Instructor Trainer di HSA Italia con centinaia di istruttori formati alle spalle “ho sempre ritenuto importante portare innovazione digitale anche nel nostro settore. Da anni con il nostro team di sviluppatori siamo attenti ad affiancare alla didattica subacquea certificata anche servizi digitali evoluti di apprendimento e fruizione di materiali didattici e servizi digitali interattivi. HSA Italia da anni punta alla digitalizzazione dei propri sistemi didattici con la piattaforma HSA Online Training.

Con questa nuova funzione che mette in rete anche i centri diving e le scuole subacquee sensibili al tema della disabilità Scubadvisor aggiunge un ulteriore tassello verso il successo dell’iniziativa. HSA Italia non perderà occasione di segnalare al proprio Team di Istruttori e professionisti ad ogni livello di registrare la propria struttura su Scubadvisor al fine di rendere sempre più completa la mappatura sulla app degli Istruttori HSA in grado di fornire servizi subacquei anche a persone con disabilità”.

Immersioni con super professionisti

La preparazione degli istruttori e del personale è un punto fondamentale su cui HSA Italia lavora ininterrottamente sin dalla metà degli anni ‘80 con grande impegno, offrendo la straordinaria e possibile opportunità alle persone disabili di ricevere addestramento di qualità, brevetti e avventure subacquee.

Infatti, con training e strumenti adeguati, anche persone non vedenti, paraplegici, tetraplegici, poliomielitici, persone amputate e con deficit sensoriali, possono godere dell’affascinante bellezza del mondo sottomarino.

HSA è inoltre impegnata da sempre nella divulgazione e nella promozione di azioni a sostegno del turismo accessibile delle attività marine, subacquee ed acquatiche e di attività di ricerca medica in favore delle persone con disabilità.

Grazie all’innovazione tecnologica apportata da Scubadvisor, sarà possibile identificare in tutto il mondo i centri in cui si trovano istruttori preparati HSA. Le nuove funzionalità dell’app sono state presentate in anteprima anche alle Maldive durante un evento internazionale di HSA Italia, al quale hanno partecipato numerosi subacquei alla presenza di importanti cariche istituzionali italiane e maldiviane.

Per chi desidera avventurarsi alla scoperta del mare e delle sue meraviglie, HSA Italia offre un programma completo di corsi, dal livello base a quello avanzato, ed eventi dislocati su tutto il territorio nazionale. Le persone con disabilità fisica, sensoriale ed intellettiva possono godere di una partecipazione ai corsi con la garanzia di un insegnamento piacevole e “su misura”.

PIù POPOLARI

Nature Restoration Law

Un passo avanti per la Nature Restoration Law

La legge per il ripristino della natura fa un ulteriore passo avanti: dopo la recente approvazione da parte del Parlamento Europeo, seguiranno aggiornamenti fino...
come costituire una CER

Come costituire una CER (comunità energetica rinnovabile)

Ora che è stato finalmente pubblicato il tanto atteso Decreto CER, i numerosi progetti di costituzione di Comunità Energetiche Rinnovabili che erano in stand...
impatto ambientale guerra in Ucraina

L’impatto ambientale della guerra

Ogni guerra provoca danni all’uomo e all’ambiente. Parlare dell’impatto ambientale di una guerra non è facile, pensando alle persone che hanno perso la vita,...
esrs rimandato

ESRS, cosa è stato rimandato di due anni

Se qualche azienda e addetto ai lavori ha interpretato come un 'liberi tutti' l'annunciato ritardo nell'approntamento di alcune categorie di linee guida della CSRD, sappia che non è così.
Un amore - certificato Green Film

Arrivano i “Green Film”

La serie "Un amore" con Stefano Accorsi e Micaela Ramazzotti cavalca la tendenza verso produzioni cinematografiche più sostenibili. La certificazione Green Film riduce l'impatto ambientale dell'industria cinematografica.