Come rendere green un viaggio di lavoro in 5 mosse

La sostenibilità secondo BizAway, la startup dei viaggi d'affari

BizAway è un’agenzia business travel dall’anima tecnologica che semplifica l’organizzazione di un viaggio di lavoro, grazie all’integrazione in un’unica piattaforma di servizi che vanno dalla prenotazione di un albergo o di un noleggio auto, vagliando anche le tariffe più convenienti, fino alla gestione della fatturazione. Oltre che per snellire il lavoro del travel manager, la digitalizzazione apportata al settore dei viaggi di affari per BizAway è uno strumento al servizio della sostenibilità ambientale. Un tema molto attuale, che tiene banco anche ora che, dopo lo stop forzato ai viaggi, il comparto mostra i primi segnali di ripresa, evidenziando un cambiamento nelle abitudini dei viaggiatori in nome, appunto, di una rinnovata sensibilità green.

Cosa possono fare allora in concreto i viaggiatori di affari? BizAway ha stilato un piccolo prontuario di 5 consigli che possono rendere più sostenibili i loro viaggi di lavoro.

Adottare travel policy eco-friendly

Un viaggio sostenibile inizia molto prima del check-in e comincia dalle travel policy aziendali. Ove possibile, favorire l’acquisto di biglietti ferroviari in sostituzione della prenotazione di voli, piuttosto che scegliere l’hotel più vicino al luogo dove si deve andare per lavoro, sono solo alcuni esempi di buone pratiche in ottica green che le aziende possono adottare. Sulla piattaforma di BizAway è poi possibile impostare parametri specifici che ne tengano conto e che verranno applicati in modo automatico al momento della prenotazione, anche in base a specifici gruppi di viaggiatori.

Prenotare in anticipo il parcheggio

Può sembrare una banalità, eppure la ricerca di un posto auto richiede in media 15 minuti per ogni automobilista (che possono arrivare a 30 nelle grandi metropoli europee), come rivela lo studio Keeping our Cities Moving condotto da Xerox. Ovviamente trascorrere molto tempo imbottigliati nel traffico cittadino contribuisce all’aumento delle emissioni di CO2, oltre ad aumentare lo stress di chi magari deve recarsi a un importante appuntamento di lavoro. Per far fronte a queste esigenze, BizAway ha recentemente integrato nella sua piattaforma anche i servizi di Parclick, rendendo disponibili per una prenotazione anticipata 350.000 posti auto in oltre 2.000 parcheggi, collocati in 25 città di 7 Paesi europei – Spagna, Francia, Italia, Portogallo, Belgio, Olanda e Germania.

Prediligere gli spostamenti in treno, i più eco-friendly

Il treno è il mezzo di trasporto col più basso impatto ambientale e, contrariamente a quanto di potrebbe pensare, rappresenta una soluzione ottimale e più comoda rispetto all’aereo, perchè non richiede di effettuare controlli di sicurezza, il check-in e l’imbarco dei bagagli. Sulla piattaforma di BizAway si trovano diverse opzioni di viaggio con stazioni situate in tutta Europa con la possibilità di avere accesso a diverse tipologie di tariffe, comprese quelle flessibili che consentono di effettuare cambi.

Prenotare una struttura sostenibile

Dalle catene alberghiere di lusso ai B&B, ci sono numerose strutture che prestano un occhio di riguardo al tema della sostenibilità e adottano misure volte alla riduzione degli sprechi e dell’inquinamento. Dall’utilizzo di prodotti ecologici per la pulizia delle camere e dei locali alla raccolta differenziata dei rifiuti, fino all’impiego di pannelli fotovoltaici o alla scelta precisa di prodotti a km 0 per la preparazione dei pasti, sono molte le iniziative che magari non balzano subito all’occhio del viaggiatore ma che possono rispecchiare la policy della loro azienda. Il team di BizAway è formato da agenti di viaggio specializzati in business travel che possono fornire una consulenza ad hoc – via telefono, mail o chat – a tutti coloro che vogliano soggiornare in un albergo che rispetti queste buone pratiche.

Compensazione delle emissioni di CO2 con alberi di mangrovia

BizAway è la prima piattaforma ad aver creato uno strumento di calcolo immediato e compensazione automatica delle emissioni di anidride carbonica dei viaggi con la conseguente piantagione di mangrovie, a fronte di un contributo economico esiguo da parte del viaggiatore. In pratica, grazie alla collaborazione avviata con l’organizzazione no profit Eden Reforestation Projects – impegnata nella lotta alla povertà e all’inquinamento in ampie aree devastate dalla deforestazione in Etiopia, Madagascar, Nepal, Haiti, Indonesia, Mozambico e Kenya – chi prenota un viaggio può contribuire al benessere del Pianeta: con un contributo di 10 centesimi, Eden pianterà una mangrovia, un albero che nel corso della sua vita riesce ad assorbire emissioni di CO2 pari a circa tre voli di sola andata Venezia-Barcellona effettuati da un singolo passeggero. In un anno sono già stati piantati oltre 42.000 mangrovie, assorbendo piú di 13 i milioni di kg di CO2.

PIù POPOLARI

Outdoor Education, cosa significa e perché oggi è così importante

“Dimmelo e lo dimenticherò, insegnamelo e forse lo ricorderò. Coinvolgimi e lo imparerò “ Benjamin Franklin In questa circostanza così inedita e inaspettata come quella...
bilancio di sostenibilità

Cos’è il Bilancio di sostenibilità, in poche parole

Se ne sente parlare sempre di più: il bilancio di sostenibilità (o bilancio/report non finanziario o DNF) è il documento attraverso il quale un'azienda...
digital health

Digital health and Me

31 dicembre 2019: le autorità cinesi informano il China Country Office dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di aver identificato un nuovo tipo di coronavirus. Da...
società benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Società Benefit: cos'è? La Società Benefit (SB) è una nuova forma giuridica d’impresa entrata in vigore in Italia a partire dall’1 Gennaio 2016. Non...
b corp

B Corp, cosa sono e perché ti puoi fidare

Hai mai visto questo logo? Forse ti sarà capitato di vederlo su qualche prodotto o in qualche sito internet. Non è ancora molto diffuso, ma...