Crisi ambientale, l’ONU batte cassa, servono 8,1 trilioni di dollari entro il 2050

Solo il ripristino e la gestione delle foreste sul pianeta richiederà 203 miliardi di dollari all'anno, poco più di 25 dollari per ogni cittadino nel 2021

La chiamano ‘tripla crisi planetaria‘ ed è quella che riguarda il clima, la biodiversità e il degrado dei suoli. Secondo il rapporto Stato della Finanza della Natura” dell’Unep, l’agenzia per l’ambiente dell’Onu, per far fronte a queste emergenze gli investimenti in questa direzione dovranno triplicare da qui al 2030 e quadruplicare al 2050: in 10 anni bisognerà arrivare a 400 miliardi annui, e in 30 anni a 536 miliardi annui, con una spesa complessiva nel trentennio di 8.100 miliardi di dollari.

“La perdita di biodiversità sta già costando all’economia globale il 10% della sua produzione ogni anno. Se non salviamo la natura ora, non saremo in grado di raggiungere lo sviluppo sostenibile”, ha detto il direttore esecutivo dell’UNEP, Inger Andersen.

Da dove arrivano questi soldi?

Tali investimenti sono generalmente per la maggior parte a carico degli Stati, per esempio nel 2020 su un totale investito di 133 miliardi di dollari, l’86% è stato a carico dei governi e il 14% proveniente da finanza privata (18 miliardi). Secondo l’Unep, solo la riforestazione richiederà da qui in avanti 203 miliardi di spesa annua.
Il rapporto sottolinea che solo il 2,5% degli stimoli economici messi in cantiere per il dopo-pandemia riguarda la natura. Per questo l’Unep, si legge nel rapporto “sollecita i governi, le istituzioni finanziarie e le imprese a superare questo gap di investimenti, mettendo la natura al centro delle decisioni economiche nel futuro”.

“Il rapporto è un campanello d’allarme e un appello per i governi, le istituzioni finanziarie e le imprese a investire nella natura – tra cui la riforestazione, l’agricoltura rigenerativa e il restauro del nostro oceano”, ha concluso Inger Andersen.

PIù POPOLARI

Outdoor Education, cosa significa e perché oggi è così importante

“Dimmelo e lo dimenticherò, insegnamelo e forse lo ricorderò. Coinvolgimi e lo imparerò “ Benjamin Franklin La chiusura di scuole, biblioteche, giardini e di ogni...
bilancio di sostenibilità

Cos’è il Bilancio di sostenibilità, in poche parole

Cos'è il Bilancio di sostenibilità Se ne sente parlare sempre di più: il bilancio di sostenibilità (o bilancio/report non finanziario o DNF) è il documento attraverso...
digital health

Digital health and Me

31 dicembre 2019: le autorità cinesi informano il China Country Office dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di aver identificato un nuovo tipo di coronavirus. Da...
società benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Cos'è la Società Benefit Le Società Benefit sono una forma giuridica d’impresa che persegue, impegnandosi nel proprio Statuto costitutivo, sia obiettivi economici che precise finalità...
sostenibilità digitale

Buongiornissimo. Guida alla sostenibilità digitale

Esiste un inquinamento dormiente. E' il costo ambientale nascosto della nostra vita digitale. Anche quel 'buongiornissimo' che spesso viaggia su Whatsapp da una persona...