Donazioni 3.0: i millennial cercano trasparenza e coinvolgimento

Crescono le donazioni da mobile, crescono le donazioni dei Millennial

Ce lo dice lo studio “Donare 3.0”, condotto da BVA Doxa con Paypal Italia e Rete del Dono, secondo il quale gli italiani sono sempre più ‘buoni’, digitali e anche cauti: sono sempre di più quelli che fanno donazioni a enti e associazioni benefiche, ma le modalità con cui effettuano tali donazioni stanno cambiando.

L’82% degli italiani afferma di aver effettuato donazioni nel 2019. Il contante è ancora la modalità preferita (40%), ma continua la crescita delle donazioni online, soprattutto via mobile.

Mentre il livello assoluto delle donazioni rimane abbastanza stabile negli ultimi anni, lo studio rivela che tra le modalità utilizzate per fare donazioni (bonifici, sms, bollettini, contanti, online) l’unica a crescere è la modalità online (mobile, carta di credito, Paypal e altri borsellini virtuali tipo Satispay), che oggi rappresenta il 22% delle donazioni.

Forse perché si sta creando anche una sorta di passaggio genrazionale: sebbene attualmente i donatori più attivi in Italia siano ancora i Baby Boomer (87%), crescono gli under 40, Gen X (82%) e Millennial (79%).

L’anno scorso gli italiani hanno preferito donare a più di una associazione (63%), concentrandosi soprattutto sulle categorie “Salute e ricerca” (54%) ed “Emergenza e protezione civile” (32%).

Tra i punti di maggiore interesse della ricerca: il 71% degli italiani afferma di non donare a enti che non permettono di verificare come vengano utilizzate le donazioni e i risultati raggiunti. Per i giovani, poi, non è importante la sola donazione, ma anche il coinvolgimento con l’associazione che si vuole sostenere: i giovani donatori sono alla ricerca di una relazione più profonda con l’organizzazione selezionata. Donano nella misura in cui trovano sia spazio per dialogo, sia trasparenza e chiarezza sul progetto di raccolta fondi che li coinvolgerebbe. Parallelamente, il motivo per cui tanti NON donano è proprio la mancanza di fiducia rispetto all’utilizzo dei fondi.

donare 3.0 infografica

PIù POPOLARI

Matteo Trapasso proprietario del micropanificio TraMa

Piccolo è bello: ecco il più sostenibile micropanificio d’Europa

Pensare di avviare un’attività commerciale in un locale che non raggiunge i 9 metri quadrati sembrava una vera e propria utopia: a maggior ragione...
cop27 decisioni

Le decisioni finali della COP27

Come succede quasi ogni anno, si è conclusa in ritardo anche questa edizione numero ventisette della Conferenza delle Parti. Come sempre, se ne parla...
disinformazione climatica

Disinformazione climatica, cosa significa e come evitarla

La disinformazione climatica è l'informazione o la comunicazione che nega o sminuisce l'esistenza e l'impatto del cambiamento climatico, l'inequivocabile influenza umana sul cambiamento climatico...

Musica nella metropolitana di Milano per dare voce alla solidarietà

L’ATM, Azienda Trasporti Milanesi, gestisce il servizio di trasporto pubblico a Milano e in un centinaio di comuni attorno alla città: nel 2022 è...
tessile sostenibile

La strada dell’Europa verso una moda sostenibile

Recentemente è nato in Italia il consorzio Re.Crea, fondato da aziende del calibro di Dolce&Gabbana, MaxMara Fashion Group, Gruppo Moncler, Gruppo OTB, Gruppo Prada,...