La sostenibilità di Twitter, ecco il suo primo Global Impact Report

Anche le grandi aziende tecnologiche ci tengono a raccontare il loro impatto positivo sul pianeta

Quello che sta succedendo proprio ora e ciò che ne sta dicendo la gente. Questo è Twitter, fondata nel 2006, oggi uno dei più importanti social network al mondo.

Pubblica per la prima volta il suo Global Impact Report, l’equivalente di un rapporto di responsabilità sociale, in cui riporta e racconta tutte le attività fatte in questi anni per essere sempre più sostenibile e anche fedele alla sua missione di strumento per rendere più democratica e inclusiva la partecipazione alla ‘conversazione pubblica’.

Non è la prima tra le ‘big tech’ a farlo, anzi è forse una delle ultime: Facebook, Linkedin, Microsoft, Google, Cisco, Spotify, Intel, Paypal, Apple, ecc, da anni sono sul pezzo. (vedi qui

Twitter è oggi uno dei primi canali mediatici globali su cui oggi passa l’informazione istituzionale, aziendale, personale; le notizie, anche quelle generate dalle persone comuni in zone calde del mondo per esempio; è lo strumento ‘social’ più amato da politici, intellettuali, giornalisti, influencer, sportivi. Solo in Italia gli utenti Twitter sono oltre 12 milioni.

Il suo fondatore, Jack Dorsey, la ritiene una ‘purpose-driven company’ ovvero una società con una missione di valore più alto del semplice profitto.

Per gli esperti di CSR: il report è stato redatto utilizzando i quadri di riferimento del Sustainability Accounting Standards Board (SASB) e della Global Reporting Initiative (GRI), ritenuti i più rilevanti per la vasta gamma di stakeholder globali.

I pilastri della sostenibilità di Twitter

Servizio

In questo capitolo c’è la missione di Twitter, cioè il suo impegno per promuovere un dibattito pubblico libero e sano. Dalle regole, alla trasparenza, alla privacy, fino agli standard pubblicitari e la verifica dell’attendibilità delle fonti.

Governance

Il tema della governance è molto delicato per Twitter perchè è ciò che le permette di costruire la fiducia del pubblico in relazione alla sua missione aziendale. Un dibattito libero, sano, inclusivo, è affidabile se dietro ha un’azienda altrettanto sana, libera e inclusiva. La Governance è anche parte delle strategie ESG di Twitter ed è un ambito che coinvolge direttamente con iniziative, codici di condotta, controlli, tutti i dipendenti e in particolare i dirigenti.

 La buona governance si esprime anche nell’attenzione alla composizione dei consigli di amministrazione che devono cercare di essere inclusivi ed equi.

*Governance= l’insieme di principi, meccanismi, regole e relazioni che disciplinano la gestione di un’impresa, in pratica la struttura attraverso la quale si sviluppano le decisioni aziendali e si identificano le modalità e gli strumenti per il raggiungimento degli obiettivi, per approfondire qui una chiara spiegazione.

People&Culture

Twitter ha circa 5,5 mila dipendenti in tutto il mondo che chiama Tweeps.

L’ambiente lavorativo multiculturale, creativo, stimolante è fondamentale per questa azienda, così come l’impegno per la formazione e lo sviluppo della carriera e l’attrazione dei talenti. I dipendenti beneficiano di programmi per il benessere come Health&Safety, e di politiche di Diversità e Inclusione che garantiscono parità di trattamento e accessibilità al lavoro a tutte le persone sulla base delle proprie capacità e non di pregiudizi. Gli obiettivi per il 2025 sono di raggiungere il 50% di donne tra i dipendenti e il 25% di minoranze sotto rappresentate.

Siamo in viaggio per diventare l’azienda tecnologica più diversificata e inclusiva del mondo – è la chiave per sostenere il nostro impegno come piattaforma per il dibattito pubblico. Il nostro percorso inizia con l’avere una forza lavoro che assomiglia alle incredibili persone di tutto il mondo che usano il nostro servizio ogni giorno. Abbiamo fatto progressi costanti, ma il nostro lavoro non finisce #UntilWeAllBelong.


Twitter for Good

 Questo è il programma di Twitter per il sociale puro e il sostegno alle comunità locali. Come si vede, le attività sono sopratutto di donazioni e volontariato nelle organizzazioni non profit.


Planet

Le aziende tecnologiche non sono tra le più inquinanti al mondo, ma spesso sono energivore, soprattutto con i loro data center e il traffico internet dei dati. Inoltre, le azioni per contrastare il cambiamento climatico sono ormai un dovere per tutti. Giusto quindi, che anche per Twitter il tema ambientale sia uno dei pilastri delle attività di CSR. Qui sotto una infografica che racconta in particolare come sta cercando di essere green nei suoi data center in Irlanda.

Puoi trovare molto di più nel documento ufficiale, qui puoi scaricare tutto il Global Impact Report 2021.

PIù POPOLARI

società benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Società Benefit: cos'è? La Società Benefit (SB) è una nuova forma giuridica d’impresa entrata in vigore in Italia a partire dall’1 Gennaio 2016. Non...
imprenditrici top

La mappa delle imprenditrici innovative top nel mondo

Spesso si dice che per ridurre la disparità di genere sia necessario anche spronare le donne a osare di più e che possa essere...
Riccardo Pozzoli

Riccardo Pozzoli, soldi e successo non sono abbastanza

Ci tre cose che mi hanno colpito di Riccardo Pozzoli: l’intraprendenza, la capacità di comunicare (on e offline), la sua elegante semplicità. Semplicità che probabilmente...
economia circolare moda

L’economia circolare nella moda e le sue 3 leggi

Il settore moda è tra i più inquinanti e INsostenibili al mondo nel suo attuale assetto: tutta la filiera produttiva è causa di enormi...

Fare il meglio con quello che si ha, la svolta green parte dai piccoli...

Una rivoluzione green. È la promessa con la quale si appresta a iniziare il 2021: maggiore attenzione non soltanto all’ambiente in sé ma soprattutto...