E-Dway, turismo sostenibile in sella a una Vespa

E-Dway invita a conoscere Firenze e dintorni in sella a una Vespa o su monopattini elettrici

Il turismo è sicuramente uno dei principali settori per l’economia italiana, oltre a rappresentare un elemento distintivo del nostro paese: E-Dway è una startup di Firenze che ha deciso di proporre una differente esperienza turistica, attraverso la sua piattaforma e un’App innovativa. L’obiettivo dei tre fondatori Nadia Mangiavacchi, Eduardo Iandoli e Riccardo Zoppi è quello di coniugare l’anima ecologica con l’attitudine agli strumenti tecnologici di cui si avvalgono sempre più viaggiatori. La loro proposta è quella di esplorare il territorio in modo nuovo, autonomo e guidato, attraverso una flotta di Vespe elettriche e monopattini elettrici.

fotografia di una ragazza con un monopattino elettrico E-Dway

Con questa scelta E-Dway si propone di rispondere a due tipi di problematiche: da un lato, vuole proporre delle soluzioni di mobilità sostenibile in un contesto turistico, contribuendo a ridurre l’impatto ambientale legato ai trasporti. D’altro canto, offre altresì un modo innovativo e autonomo per esplorare molteplici destinazioni, andando oltre le rotte turistiche più tradizionali. Per raggiungere tali obiettivi la startup ha scelto di avvalersi di mezzi elettrici, specifici per tragitti di lunga o breve durata: nel primo caso troviamo uno “status symbol” dello stile italiano, la celebre Vespa Piaggio in versione full electric, altrimenti i monopattini elettrici consentono di muoversi in città senza problemi di traffico o di parcheggio.

E-Dway ha inoltre realizzato un’App per lo smartphone che viene fornito agli utenti al momento del noleggio: questa diventa una vera e propria guida completa con un navigatore 3D, che consente ai viaggiatori di scoprire non solo le più classiche zone turistiche, ma anche delle aree alternative, meno conosciute ma di pari interesse.

Il fascino di viaggiare sulla mitica Vespa

Con un’autonomia di 100 km, la Vespa Pure Electric conserva tutto il fascino del celebre motociclo, arricchito dalle qualità di un mezzo silenzioso e sicuro, pratico e moderno: il vano presenta una presa USB, mentre il sistema multimediale mostra sul display l’autonomia residua in termini di chilometri e il livello di carica della batteria. È previsto il noleggio per un giorno intero oppure di mezza giornata, a seconda delle esigenze.
I monopattini sono presenti in numerose località presso gli E-Dway Point, e possono essere noleggiati con tariffe orarie oppure su base giornaliera.

A tale proposito E-Dway ha caricato sull’App una quindicina di percorsi mirati, utilizzabilisia con la Vespa che con il monopattino e presto con l’e-bike: oltre a questi si trovano alcune esperienze che possono essere acquistate, come la visita ai musei o la degustazione in cantina. “È come avere a disposizione una guida locale”, spiega la CEO Nadia Mangiavacchi, “che porta a scoprire zone meno battute attraverso nuovi itinerari che abbiamo studiato apposta”.
I pacchetti presentano infatti monumenti, chiese, stradine, boutique artigianali, piatti tipici, attività all’aperto, sia in Firenze città che nei dintorni. L’utente potrà anche decidere autonomamente dove andare, creando il proprio itinerario personalizzato, selezionando tappe e punti di interesse specifici.

fotografia di una Vespa elettrica E-Dway

Il capoluogo toscano è già ben attrezzato per la mobilità elettrica, con oltre 400 colonnine di ricarica in città: l’App ne fornisce informazioni dettagliate, facilitando ulteriormente l’esperienza di viaggio elettrica.
È stata effettuata un’analisi per identificare il profilo tipico del turista tipico che adotta E-Dway: si tratta di individui o coppie giovani, fra i 19 e i 35 anni, che mostrano un interesse particolare per la sostenibilità ambientale, e che provengono da Nord Europa, Benelux, Germania, Francia, Spagna, e naturalmente Italia.

In una prospettiva futura, la startup vuole creare una rete interconnessa di località, consentendo ai viaggiatori di noleggiare un mezzo elettrico in un luogo e restituirlo in un altro, in modo regolamentato. Tra i prossimi obiettivi c’è anche la realizzazione di punti di parcheggio dedicati, oltre allo sviluppo di un’applicazione che integri itinerari turistici e la gestione autonoma dei veicoli.
E-Dway incarna la tradizione del classico giro in Vespa con l’innovazione tecnologica e la sostenibilità: promuovendo uno stile di viaggio divertente e un turismo rispettoso dell’ambiente.

E-Dway è stata una delle startup selezionate dall’edizione 2023 di MCE 4×4 – Incroci e transizioni, iniziativa per la mobilità sostenibile promossa da Assolombarda e Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

PIù POPOLARI

scarti ciliegie

Barbara Vecchi, con ciliegie e data science rivoluziono la cosmesi

L'imprenditrice di Vignola mette al centro della sua idea di cosmesi green la valorizzazione del territorio, sfruttando gli scarti delle ciliegie.
korian italia

Korian Italia, la prima azienda socio-sanitaria a diventare società benefit

La popolazione italiana è la seconda più vecchia al mondo, la sanità pubblica arranca, i problemi psichiatrici sono in aumento, le persone sole pure:...
neom

NEOM, il folle progetto di una megalopoli sostenibile nel deserto

Nel 2017, il principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman ha annunciato NEOM, un progetto utopistico e apparentemente folle di una megalopoli nel deserto...
forest bathing

Forest bathing e forest therapy, cosa sono e perché sono differenti

Cos’è il forest bathing? Forest bathing è la traduzione inglese del termine giapponese 'shinrin-yoku'. In italiano il termine inglese è molto utilizzato, ma a volte...
impatto ambientale guerra in Ucraina

L’impatto ambientale della guerra

Ogni guerra provoca danni all’uomo e all’ambiente. Parlare dell’impatto ambientale di una guerra non è facile, pensando alle persone che hanno perso la vita,...