Ecoturismo, definizione e vantaggi

L'ecoturismo è una forma di turismo sostenibile che genera impatto positivo sul territorio

È ufficialmente arrivata l’estate, ma già da qualche giorno è venuta a farci visita con le sue torride temperature e i temporali di stagione. Mentiremmo se dicessimo che solo adesso abbiamo iniziato vagliare le possibili mete turistiche. La clausura del periodo pandemico ha sviluppato, tra i vari aspetti positivi o meno, la fantasia e la voglia di evasione. Così, già dai mesi invernali c’era chi pensava alle vacanze.

Cos’è l’ecoturismo

Tra le varie tipologie di turismo troviamo l’ecoturismo e dal sito della GEN (Global Ecotourism Network) possiamo trarne questa definizione: un modo di viaggiare responsabile, per cui il turista visita e soggiorna in un paese straniero conservando e rispettando l’ambiente naturale e la cultura del luogo, sostenendo il benessere della popolazione.

Ma quali sono i principi cardine dell’ecoturismo?

  • Rispetto ambientale e culturale
  • Gestire strutture a basso impatto
  • Lavorare in collaborazione con la comunità locale
  • Generare esperienze positive per i turisti e per le popolazioni autoctone.

I vantaggi dell’ecoturismo

Questo tipo di turismo ha diversi vantaggi. Innegabile qualità è la sua attenzione al patrimonio naturale e culturale, ma non da meno è la capacità di generare lavoro per gli abitanti del luogo. Diventa perciò un valido aiuto per combattere la povertà in paesi che hanno tra le loro maggiori risorse un magnifico ambiente naturale.

Sfatiamo però un mito: turismo sostenibile ed ecoturismo, non sono sinonimi. L’ecoturismo ha degli elementi distintivi e rientra quindi fra le tipologie di turismo. La sostenibilità invece è un metodo: vuole l’utilizzo responsabile delle risorse in modo da preservarle nel tempo; anche le attività ricreative devono essere sostenibili a livello ambientale; rispetta la popolazione ospitante e la sua cultura.

Ecoturismo e Agenda 2030

L’ecoturismo – ma anche altre forme che si rispecchiano in questi valori – sono forme di turismo sostenibile. Già da molti anni il tema della sostenibilità è una questione cruciale, tanto da muovere l’ONU. L’Agenda 2030 è un programma d’azione per lo Sviluppo Sostenibile sottoscritto nel 2015, che si pone 17 obiettivi da raggiungere in 15 anni: nel 2030 appunto.

Leggendo il documento troviamo che ‘i 17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile… mirano a realizzare pienamente i diritti umani di tutti e a raggiungere l’uguaglianza di genere e l’emancipazione di tutte le donne e le ragazze. Essi sono interconnessi e indivisibili e bilanciano le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: la dimensione economica, sociale ed ambientale. Gli Obiettivi e i traguardi stimoleranno nei prossimi 15 anni interventi in aree di importanza cruciale per l’umanità e il pianeta’. Inoltre, i firmatari si impegnano a “implementare entro il 2030 politiche per favorire un turismo sostenibile che crei lavoro e promuova la cultura e i prodotti locali”.

Le mete dell’ecoturismo italiano

E quali potrebbero essere le mete italiane? L’Italia è uno scrigno di bellezze di vario tipo, non ultime quelle naturalistiche. Gli ecoturisti ameranno così tanto la Sardegna, quanto la Sicilia e il Trentino-Alto Adige. Ma anche attività sostenibili sono sempre più apprezzate dai vacanzieri, come girare tra i borghi storici, fare degustazioni direttamente sul posto o sport all’aria aperta. Così, la vacanza non è più solo abbronzarsi beatamente sotto l’ombrellone, ma per molti altri è diventata l’occasione di scoperta di sé stessi, di un paese e di un modo di vivere sostenibile che dobbiamo fare nostro al più presto. Un ritorno alla natura, che dopo i mesi di reclusione, ci fa tornare a respirare di nuovo.

Scritto da Irene Brunetta

Photo by Pietro De Grandi on Unsplash

PIù POPOLARI

Outdoor Education, cosa significa e perché oggi è così importante

“Dimmelo e lo dimenticherò, insegnamelo e forse lo ricorderò. Coinvolgimi e lo imparerò “ Benjamin Franklin In questa circostanza così inedita e inaspettata come quella...
bilancio di sostenibilità

Cos’è il Bilancio di sostenibilità, in poche parole

Se ne sente parlare sempre di più: il bilancio di sostenibilità (o bilancio/report non finanziario o DNF) è il documento attraverso il quale un'azienda...
digital health

Digital health and Me

31 dicembre 2019: le autorità cinesi informano il China Country Office dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di aver identificato un nuovo tipo di coronavirus. Da...
società benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Società Benefit: cos'è? La Società Benefit (SB) è una nuova forma giuridica d’impresa entrata in vigore in Italia a partire dall’1 Gennaio 2016. Non...
sostenibilità digitale

Buongiornissimo. Guida alla sostenibilità digitale

Esiste un inquinamento dormiente. E' il costo ambientale nascosto della nostra vita digitale. Anche quel 'buongiornissimo' che spesso viaggia su Whatsapp da una persona...