In Umbria il primo ecoresort in Italia certificato B Corp

Si chiama Eremito, un nome evocativo che promette ricerca e pace interiore. Infatti, è un eremo laico nel cuore dell’Umbria, abbracciato da oltre 3000 ettari di Riserva Naturale UNESCO. L' ecoresort è nato dalla mente creativa e imprenditoriale di Marcello Murzilli, già fondatore del marchio cult 'El charro'

Da ‘El Charro’ all’ecoresort: detta così sembra un passo, ma la storia imprenditoriale e personale di Marcello Murzilli, creatore di ‘Eremito‘, è un percorso articolato, vissuto all’insegna del cambiamento e della ricerca interiore.

Quando ha fondato il marchio ‘El Charro’, diventato popolarissimo e un cult negli anni ’80 (indimenticabili le sue cinture, un elemento imprenscindibile del paninaro doc), Murzilli aveva vent’anni. fa l’imprenditore per un po’ di anni, ma all’apice del successo, lascia tutto per una svolta: parte per un giro del mondo con il Cheone, storica imbarcazione a vela del 1937, alla ricerca di nuovi orizzonti, soprattutto interiori. Approdato nella costa isolata del Pacifico messicano, costruisce e gestisce per 14 anni, l’ Hotelito Desconocido, un ecoresort che ha raggiunto una certa notorietà nel mondo.

Ritornato in Italia, nel 2013, inaugura l’ Eremito, un resort sicuramente non per tutte le tasche, ma improntato a una nuova idea di turismo di lusso, quella basata sulla privacy, la semplicità, la quiete, l’essenzialità, il rispetto ambientale. In pratica, un’immersione totale nella dimensione monastica e in un altro tempo: solo stanze singole, chiamate ‘celluzze’, banditi cellulari, tv, aria condizionata, frigoriferi e altre amenità high-tech di questo tenore. Ma si dorme in lenzuola tessute e ricamate a mano, si ascoltano canti gregoriani, si contempla la bellezza tutta intorno, ci si tuffa, grazie a un ambiente che lo favorisce, nella propria interiorità. Non per tutti, ma per molti (e sempre più) un’esperienza di grandissimo fascino e forse anche un bisogno.

La certificazione B Corp

E’ facile intuire come dietro tutto questo ci sia una filosofia particolare che ben si sposta con il modello di società benefit e la certificazione B Corp.

Eremito è il primo ecoresort in Italia, tra i primi al mondo, a ricevere la certificazione B Corp per la propria missione sostenibile.

La struttura è stata costruita su una casa abbandonata nel cuore delle colline umbre, ponendo la sostenibilità in cima alla lista delle sue priorità. Sono state utilizzate le tradizionali tecniche di muratura del XIII secolo, si è recuperato tutto ciò che poteva essere reuperato, rispettando l’identità storica. E ci sono voluti quattro anni.

La modernità è accolta solo laddove fornisca un vantaggio ambientale: impianto fotovoltaico che copre oltre il 100% dei consumi, sistemi di riscaldamento e raffrescamento a pavimento, impianti solari termici e un concentratore solare ad inseguimento. L’edificio ha una classe energetica A4 e l’irrigazione avviene tramite acqua piovana raccolta. Il ristorante vegetariano utilizza prodotti biologici autoprodotti e locali, riducendo al minimo i rifiuti e promuovendo pratiche Plastic Free.

Eremito è oggi il primo ecoresort italiano certificato B Corp da B Lab.

L’ottenimento della certificazione B Corp è il risultato tangibile dell’impegno di un’azienda nell’adottare gli elevati standard B Lab per misurare, migliorare e promuovere pratiche sociali, ambientali e di governance. Questo è ciò che intendiamo per ottenere un impatto concreto sulle persone e sull’ambiente. Siamo orgogliosi di accogliere Eremito all’interno del movimento delle B Corp, e ci auguriamo che il suo impegno possa essere di ispirazione per la community delle B Corp e per altre imprese che vogliono iniziare questo percorso verso paradigmi rigenerativi” ha commentato Anna Puccio, Managing Director di B Lab Italia.

PIù POPOLARI

nature restoration law

Il parlamento europeo approva la Nature Restoration Law

Il 17 giugno 2024 è la data del via libera alla Nature Restoration Law, la Legge che prevede di ripristinare almeno il 20% delle aree naturali degradate entro il 2030.
comunicazione inclusiva

Comunicazione inclusiva: il progetto di Mariagrazia Chianura

Un libro inclusivo che rende l'educazione ambientale accessibile a tutti, sfruttando la Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA).
La matassa della filiera tessile

La complessa matassa della filiera tessile 

Ricostruire la complessa filiera tessile, tra raccolta, selezione, riuso e riciclo per rendere più efficiente e competitivo il mercato e gli attori italiani.
impatto ambientale guerra in Ucraina

L’impatto ambientale della guerra

Ogni guerra provoca danni all’uomo e all’ambiente. Parlare dell’impatto ambientale di una guerra non è facile, pensando alle persone che hanno perso la vita,...
Società Benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Le Società Benefit (SB) sono una forma giuridica d’impresa che integra nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, anche precise finalità di beneficio comune. Le...