In Austria si va verso la completa decarbonizzazione entro il 2030

Il Paese ha appena approvato una nuova legge per l' espansione delle energie rinnovabili, attualmente è già al 75% di consumi elettrici coperti dalle green energy

Se ti è capitato di andare in Austria, avrai percepito che il rispetto per l’ambiente è qualcosa di tangibile, ma non da ora. In Carinzia, la regione dei laghi, vi sono diversi bacini, ad esempio il Weissensee, che sono così belli, puliti e dai colori quasi caraibici perché è vietata la navigazione a motore con carburante, in alcuni da almeno 50 anni. Segno di una elevata sensibilità ambientale che non arretra di fronte anche a restrizioni importanti. Recentemente il Paese ha fatto un latro passo avanti; è stata approvata la Erneuerbaren-Ausbau-Gesetz (EAG), una nuova legge di espansione delle energie rinnovabili con un obiettivo ambizioso: “Stiamo diventando un pioniere in Europa con il nostro obiettivo del 100% elettricità rinnovabile”, ha commentato ministro dell’Ambiente Leonore Gewessler. “Stiamo gettando le basi per la neutralità climatica”.

Neutralità climatica, o completa decarbonizzazione, obiettivo a cui tende tutta l’Europa per il 2050, l’Austria accorcia le ditsnze di 20 anni ma soprattutto ha una storia di sostenibilità che fa da garanzia.

L’Austria è già da diversi anni impegnata nella transizione energetica e infatti conta già sul 75% di consumi elettrici coperti dalle green energy, merito per lo più dell’idroelettrico. Per raggiungere la meta 2030, avrà bisogno di aumentare la produzione verde dagli attuali 54 TWh a 81 TWh entro la fine del decennio. La legge suddivide questa crescita in 11 TWh di nuovo fotovoltaico, 10 TWh di nuovo eolico, altri 5 TWh idroelettrico e un TWh dalle biomasse. (puoi approfondire su Rinnovabili.it)

Photo by Branislav Knappek on Unsplash

PIù POPOLARI

Matteo Trapasso proprietario del micropanificio TraMa

Piccolo è bello: ecco il più sostenibile micropanificio d’Europa

Pensare di avviare un’attività commerciale in un locale che non raggiunge i 9 metri quadrati sembrava una vera e propria utopia: a maggior ragione...
cop27 decisioni

Le decisioni finali della COP27

Come succede quasi ogni anno, si è conclusa in ritardo anche questa edizione numero ventisette della Conferenza delle Parti. Come sempre, se ne parla...

Musica nella metropolitana di Milano per dare voce alla solidarietà

L’ATM, Azienda Trasporti Milanesi, gestisce il servizio di trasporto pubblico a Milano e in un centinaio di comuni attorno alla città: nel 2022 è...
disinformazione climatica

Disinformazione climatica, cosa significa e come evitarla

La disinformazione climatica è l'informazione o la comunicazione che nega o sminuisce l'esistenza e l'impatto del cambiamento climatico, l'inequivocabile influenza umana sul cambiamento climatico...
tessile sostenibile

La strada dell’Europa verso una moda sostenibile

Recentemente è nato in Italia il consorzio Re.Crea, fondato da aziende del calibro di Dolce&Gabbana, MaxMara Fashion Group, Gruppo Moncler, Gruppo OTB, Gruppo Prada,...