Carrefour Italia, la prima Società Benefit della GDO

Un percorso che arriva da lontano porta oggi Carrefour Italia a diventare la prima Società Benefit della GDO in Italia. Tra le sue finalità la riduzione degli imballaggi e la lotta allo spreco alimentare

Carrefour Italia, pioniere nella grande distribuzione, adotta il modello di Società Benefit e diventa la prima società della grande distribuzione italiana a compiere questo passo. Abbiamo provato a ricostruire in modo sintetico la storia di un passo che riflette un impegno crescente dell’azienda verso la sostenibilità.

Sappiamo che la qualifica, ai sensi della Legge n. 208/2015, è stata perfezionata a giugno 2023. Dal 2024 sono dunque previsti monitoraggio e rendicontazioni degli obiettivi sociali e ambientali attraverso il Report di Impatto annuale.

Con oltre 1.500 punti vendita e 12.000 dipendenti, Carrefour Italia gioca un ruolo importante nel settore della GDO. Una storia caratterizzata da una crescita continua, e qualche piccolo stop, e un impegno più volte rinnovato nel sostenere i produttori locali e le tradizioni enogastronomiche italiane. Basti pensare che l’assortimento Carrefour è realizzato per l’85% da fornitori nazionali.

È stata anche la prima multinazionale ad aderire a Filiera Italia (nel 2021), l’associazione per la valorizzazione del Made in Italy agroalimentare, e si è posta come importante piattaforma per l’export del Made in Italy, offrendo un’opportunità di internazionalizzazione ai fornitori italiani.

Carrefour Italia, Società Benefit

Il Patto per la Transizione Alimentare

Nel 1992, Carrefour è stata la prima azienda della grande distribuzione organizzata a lanciare una linea di prodotti a filiera controllata, promuovendo filiere sostenibili e prodotti locali. In Italia, lavora oggi con oltre 8.000 produttori locali che collaborano con Filiera Qualità Carrefour, inclusi piccole aziende che adottano pratiche di coltivazione e allevamento responsabili e controllate fin dall’origine.

Nel 2022, in occasione della VII edizione del Salone Carrefour, è stato sottoscritto il Food Transition Pact, siglato da 40 aziende. Transizione alimentare per tutti, è il motto del patto che vuole favorire un impegno collettivo e globale per una transizione di tutto il sistema alimentare verso un’alimentazione sostenibile e responsabile. Collaborando con fornitori e partner, l’azienda mira a influenzare positivamente l’intera catena del valore alimentare, dal produttore al consumatore.

Le Quattro Finalità di Beneficio Comune

Sono quattro le Finalità di Beneficio Comune che Carrefour Italia persegue:

  • Transizione Alimentare Sostenibile: Carrefour lavora per garantire un’offerta alimentare che rispetti l’ambiente e la salute dei consumatori, promuovendo prodotti biologici e locali;
  • Ambiente di Lavoro Equo e Sicuro: l’azienda si impegna a creare un ambiente di lavoro rispettoso e inclusivo, promuovendo la diversità e garantendo condizioni di lavoro sicure per tutti i dipendenti;
  • Generazione di Valore Economico Responsabile: Carrefour si dedica a pratiche commerciali etiche, sostenendo i piccoli produttori locali e investendo n iniziative comunitarie;
  • Riduzione dell’Impatto Ambientale: l’obiettivo è ridurre l’impatto ecologico, mirando alla carbon neutrality e adottando pratiche di consumo energetico e idrico responsabili.

“Il nostro obiettivo è raggiungere la carbon neutrality entro il 2030 per l’eCommerce e 2040 per gli store.” 

Christophe Rabatel, Ceo di Carrefour Italia

Impegni Sostenibili di Carrefour 

Carrelli Carrefour

La strategia di sostenibilità di Carrefour si basa su quattro pilastri fondamentali: prodotti, punti vendita, clienti e collaboratori, e si concentra sulle aree di interesse della biodiversità, clima, salute e inclusione.

  • Prodotti: nel 2022, Carrefour ha realizzato importanti progressi come la riduzione degli imballaggi e l’aumento della quota di mercato dei prodotti bio e ittici da pesca responsabile. Si distingue per la collaborazione con oltre 1.500 produttori locali, promuovendo l’agroecologia;
  • Punti di Vendita: l’azienda si impegna nella riduzione degli sprechi alimentari e delle emissioni di CO2, con l’obiettivo di ottimizzare il riciclo dei rifiuti. Ha implementato iniziative per la valorizzazione di prodotti vicini alla scadenza e per la donazione a enti caritatevoli;
  • Clienti: Carrefour ha registrato un aumento nella soddisfazione dei clienti riguardo la sostenibilità, con il 68% che ritiene l’azienda promotrice di una dieta sana e responsabile. L’approccio centrato sul cliente si riflette nel progetto SuperHeroes, con ambasciatori CSR nei punti vendita;
  • Collaboratori: Carrefour promuove l’inclusione e la diversità, con un focus particolare sulla parità di genere. Ha ridotto il gender pay gap e investito significativamente nella formazione dei dipendenti, anche su temi digitali. L’azienda sostiene inoltre le comunità locali con progetti sociali, come il sostegno alle famiglie bisognose e iniziative per una spesa più inclusiva.
Supermercato Carrefour

La cultura della responsabilità

La responsabilità sociale di Carrefour è un impegno costante a unire sostenibilità e business.
L’azienda mira a creare valore economico, sociale e ambientale, seguendo gli SDGs dell’ONU per il 2030. Si impegna per il pianeta e i diritti umani con progetti e strategie che coinvolgono tutti gli stakeholder. Carrefour, come grande gruppo, sviluppa soluzioni globali, trasformando la sostenibilità in un’opportunità di business e promuovendo un cambiamento culturale per un impatto positivo.

  • Responsabilità Sociale: Carrefour si impegna a operare in modo etico e responsabile, supportando iniziative locali e promuovendo la diversità;
  • Biodiversità: l’azienda lavora per proteggere la biodiversità, supportando pratiche agricole sostenibili e la produzione di cibo biologico;
  • Antispreco Alimentare: Carrefour adotta politiche attive contro lo spreco alimentare, promuovendo la donazione di cibo non venduto e l’educazione al consumo responsabile;
  • Gestione dei Rifiuti: l’azienda si impegna nella riduzione dei rifiuti, migliorando il riciclaggio e utilizzando imballaggi sostenibili;
  • Consumi Energetici e Idrici: Carrefour implementa soluzioni per ridurre i consumi energetici e idrici nei suoi punti vendita e nelle sue operazioni logistiche;
  • Riduzione Imballaggi: l’azienda sta attuando strategie per ridurre l’uso di imballaggi, privilegiando materiali riciclabili e rinnovabili.

La trasformazione in Società Benefit non è solo un cambiamento formale, ma un impegno reale verso pratiche sostenibili. Carrefour Italia si impegna a fare la differenza, con azioni concrete per un futuro migliore.

Christophe Rabatel, Ceo di Carrefour Italia

PIù POPOLARI

One Health, persone sane in un pianeta sano

Il progetto One Health si propone di considerare la salute a livello globale: salute umana, animale, vegetale. Facciamo tutti parte di un unico ecosistema...
barriere coralline

Lo straordinario ‘stucco’ ecologico per la cura delle barriere coralline

Le barriere coralline, fondamentali per la biodiversità marina, sono sempre più minacciate dai cambiamenti climatici e dall'azione umana nell'ambiente marino. Un team di ricerca...
impatto ambientale guerra in Ucraina

L’impatto ambientale della guerra

Ogni guerra provoca danni all’uomo e all’ambiente. Parlare dell’impatto ambientale di una guerra non è facile, pensando alle persone che hanno perso la vita,...
premio davines

‘The good farmer award’, ecco il premio per giovani agricoltori innovativi

“Contribuire a diffondere un modello di crescita rigenerativa è una sfida ambiziosa in cui crediamo molto. L’agricoltura biologica rigenerativa è una parte importante di...
Società Benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Le Società Benefit (SB) sono una forma giuridica d’impresa che integra nel proprio oggetto sociale, oltre agli obiettivi di profitto, anche precise finalità di beneficio comune. Le...