5 regali di Natale che non devi comprare (DIY!)

E' possibile fare dei bei regali di valore senza fare shopping? Ecco i nostri suggerimenti, ti aiuteranno a rendere più sostenibile (anche per le tasche) questo Natale

Abbiamo recentemente parlato di come la corsa agli acquisti per i regali natalizi sia un’abitudine poco sostenibile, quest’anno resa ancora più ardua dalle esigenze di sostenibilità sanitaria, cioè dalle restrizioni dovute alla pandemia.

Lo shopping di Natale è un’attività amata da tanti e detestata da altrettante persone, anche perché a volte ci si ritrova costretti ad acquistare prodotti all’ultimo minuto di cui non siamo nemmeno tanto convinti.

Perché non provare quest’anno a cambiare abitudine e rendere il nostro Natale più sostenibile cominciando da un approccio diverso ai regali?

Proponiamo la strategia DIY – do it yourself, cose fatte proprio da noi, la lista potrebbe essere infinita, la nostra redazione ha selezionato 5 proposte.

Playlist musicale – Ci sono diverse strade e diversi approcci. Decidi intanto se vuoi creare una playlist della musica che piace a te e vuoi fargli scoprire, oppure la playlist di canzoni che ti fanno pensare a lei/lui o la colonna sonora della vostra relazione (di qualsiasi natura); o, ancora, la playlist di canzoni che sai che gli piacciono, oppure dedicata a un momento particolare. Se hai una buona scorta di brani scaricati puoi mettere tutto su chiavetta, dare un titolo, creare una sorta di copertina e via. L’alternativa, fattibile solo tra utenti di Spotify o di altri servizi di musica come iTunes, Youtube Music ecc, è utilizzare appunto tali servizi, creando una playlist dedicata a quella persona che poi potrà essere condivisa.

Capellino realizzato a uncinetto – Se sai già lavorare all’uncinetto (o a maglia) basta comprare un filato (sostenibile possibilmente, o meglio ancora se utilizzi avanzi che girano per casa), farsi venire un’idea sul design o cercare idee su Instagram o Pinterest, e mettersi per pomeriggio al lavoro. Se non sai già lavorare, è l’occasione per imparare, non è così difficile se cominci con cose semplici. Per fare un bel berretto caldo, per esempio, basta in definitiva fare un rettangolo a punto basso, che cucirai su un lato e in cima e il gioco è fatto! Su Youtube è pieno di tutorial, questo è molto facile.

10 ore di ripetizioni – Ripetizioni di qualcosa in cui sei esperto, naturalmente! Sei bravissimo in spagnolo? Offri a un’amica o persona cara interessata un carnet (realizzalo proprio fisicamente, è pure sempre un regalo!) con 10 ore di ripetizioni gratis. Sei un nerd amante della tecnologia? Offri 10 ore delle tue competenze a un nonno che ancora non sa usare il cellulare. Ti piacciono i bambini? Regala 10 ore di aiuto con i compiti a un’amica. Insomma, qualsiasi sia il campo in cui sei esperto/a, è sicuro che potrebbe essere utile anche ad altri.

Poesia o canzone scritta da te – Qui il gesto è tutto: quanti pssono dire ‘mi è stata dedicata una poesia’ ? Non pensare che devi scrivere il capolavoro del secolo, ma soprattutto qualcosa di rivolto e ispirato a quella persona specifica e che viene dal cuore. Lasciati andare e scrivi, sarà emozionante per te e per chi lo riceverà.

Un tuo capo di abbigliamento che lui/lei adora – E’ un regalo difficile, ma perfetto per un fratello/sorella, perché così continua a rimanere in famiglia. Sai quella felpa per la quale ti perseguitava e che magari non metti più da un pezzo? quella maglietta che ti rubava sempre? Lavala, stirala e preparala con cura, trovale una scatola importante (ricicla) e accompagnala con un biglietto di auguri che gli ricordi che gli vuoi così bene da volere che un pezzo di te sia sempre con lui/lei.

Siamo sicuri che questi piccoli suggerimenti vi daranno lo spunto per una tempesta creativa della vostra mente e troverete tantissimi modi di regalare qualcosa di grande valore, che i soldi non possono comprare.

Ti potrebbero interessare

Più Popolari

neom

NEOM, il folle progetto di una megalopoli sostenibile nel deserto

Nel 2017, il principe ereditario dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman ha annunciato NEOM, un progetto utopistico e apparentemente folle di una megalopoli nel deserto...
scarti ciliegie

Barbara Vecchi, con ciliegie e data science rivoluziono la cosmesi

L'imprenditrice di Vignola mette al centro della sua idea di cosmesi green la valorizzazione del territorio, sfruttando gli scarti delle ciliegie.
lifestyle sostenibile

Lifestyle sostenibile, il nuovo, virtuoso centro PUF

PUF è il centro dell’abitare sostenibile realizzato grazie a Punto UniAbita e Fondazione Auprema. Questa Fondazione è nata nel 2006 e realizza progetti rivolti...
forest bathing

Forest bathing e forest therapy, cosa sono e perché sono differenti

Cos’è il forest bathing? Forest bathing è la traduzione inglese del termine giapponese 'shinrin-yoku'. In italiano il termine inglese è molto utilizzato, ma a volte...
Settimana STEM 2024

Settimana STEM 2024, lauree, lavoro e gender gap

I percorsi di studio e i lavori 'STEM' sono ancora a prevalenza maschile. Un mix di retaggi culturali e condizionamenti sociali ed economici che lentamente si stanno evolvendo