Giornata Mondiale della Biodiversità 2022, cosa ci ha insegnato

La Giornata Mondiale della Biodiversità, celebrata il 22 maggio e dedicata quest’anno a “Costruiamo insieme un futuro per il bene di tutti gli esseri viventi”, ci ha ricordato perché oggi e ogni singolo giorno è importante per la tutela della diversità in natura.

Lo slogan scelto per questa edizione 2022 della Giornata Mondiale della Biodiversità è stato “Building a shared future for all life”. Si tratta di una versione breve di quello utilizzato per COP15: “Building a shared future for all life on Earth”. Infatti è stato scelto per continuare il discorso sulla biodiversità iniziato nel 2020 e per accompagnarci alla conferenza delle Nazioni Unite #COP15.

Se ne parla forse meno rispetto ai temi del cambiamento climatico e dell’energia, ma la biodiversità rimane la risposta a molti problemi sulla sostenibilità che stiamo affrontando nel presente e che ci riguarderanno nel futuro.

Le soluzioni basate sulla natura, chiamate comunemente nature-based solutions, i problemi relativi a pandemie, malattie e alla salute degli esseri umani, così come il cibo e l’acqua e la loro sicurezza, sono tutti fattori determinati da come conserviamo la biodiversità nel mondo vegetale e animale.

I rischi che incombono sulla biodiversità

La Giornata internazionale dedicata al tema sensibilizza tutti sulla importante ricchezza naturale che è la biodiversità.

Nel mondo, più di 40.000 specie sono a rischio estinzione: rappresentano il 28% delle specie conosciute e classificate dalla IUCN, International Union for Conservation of Nature. La Lista Rossa che da tempo suddivide le specie in nove categorie, in base al minore o maggiore grado di rischio estinzione.

Sul sito di Convention for Biological Diversity puoi trovare un elenco delle 22 specie animali e delle 22 specie vegetali più a rischio, elenco fatto proprio per celebrare il 22, la data scelta in tutto il mondo per questa giornata.

Cosa può fare ognuno di noi per salvaguardare queste specie animali e vegetali anche se vive in città, non a stretto contatto con la natura?

22 azioni quotidiane per preservare la biodiversità

Il sito Convention on Biological Diversity propone 22 azioni, numero che caratterizza la data di questa Giornata Mondiale. Una lista di 22 comportamenti che ognuno di noi, oggi e ogni giorno, in città e in ogni altra località, può mettere in pratica per preservare la biodiversità vegetale e animale.

Tieni pulito l’ambiente attorno a te. Non lasciare rifiuti in giro. Se sei un inventore dai sfogo alla fantasia come hanno fatto i ragazzi di Pixies con la loro invenzione che aiuta a tenere pulite le città. Se fai corsa o jogging, mentre corri raccogli i rifiuti praticando plogging.

Contribuisci di persona nel restaurare o risistemare un’area della tua zona o un’area lontana da casa alla quale sei affezionato supportando le associazioni che lo fanno.

Quando sei nella natura, non disturbare gli animali, non danneggiare piante per fare fotografie o selfie. Puoi consultare il sito UNBiodiversity per avere informazioni sulla flora e sulla fauna di una certa zona.

Aiuta gli animali, grandi e piccoli. Supporta la fauna selvatica tramite organizzazioni che se ne occupano con veterinari, zoologi e botanici che curano e rimettono in natura animali feriti o che hanno subito danni a causa di plastica e rifiuti abbandonati nell’ambiente.

Contribuisci a non diffondere zoonosi, lasciando gli spazi necessari agli animali selvatici. Assicurati di usare acqua pulita e di non lasciare rifiuti: la combinazione di questi due elementi può provocare malattie negli animali che potrebbero essere poi trasmesse all’uomo.

Pianta alberi, cespugli e fiori locali, ovvero autoctoni: in questo modo eviteremo che specie aliene distruggano le specie locali o che si sviluppino malattie che non siamo in grado di controllare.

Consuma responsabilmente, preferisci cibo locale, a chilometro zero, senza l’uso di prodotti nocivi per l’ambiente, gli animali e noi stessi. Fai attenzione alle confezioni, al packaging, che sia di riciclo e riciclabile.

Oggi più che mai risparmia energia. Spegni le luci che non servono, consuma meno combustibili fossili e passa alle energie pulite.

Condividi! Condividi cibo, acqua, mezzi di trasporto, vestiti e oggetti, tutto ciò che non usi più. Dona quello che hai negli armadi alle organizzazioni che possono portare tutto questo dove c’è bisogno.

Acquista prodotti che aiutano la biodiversità, prodotti amici del Pianeta e degli animali. Guarda le certificazioni sulle confezioni e scegli le aziende che lavorano rispettando uomini, animali e ambiente.

Il fumo di sigaretta è un grave problema per la salute e per l’ambiente: i mozziconi di sigaretta sporcano le nostre città e inquinano fiumi e mari. Smettere di fumare è un primo passo, così come iniziare a mettere in pratica tutto ciò che rende la nostra vita più sana e a contatto con la natura.

Se vivi in un centro urbano, in una grande città, utilizza la pausa pranzo per prenderti del tempo per stare nella natura. Parchi cittadini e giardini sono il luogo per ricaricare corpo e spirito. Metti una pianta sulla tua scrivania, tieni vasi di fiori nelle zone comuni dei tuoi ambienti di lavoro.

Supporta le aziende etiche, benefit e tutte quelle che seguono degli standard di tipo etico. In questo modo potrai aiutare persone della tua zona o di altre parti del mondo e incoraggiare un modello di vita più equo per tutti gli esseri viventi.

Considera uno dei tuoi comportamenti negativi per la biodiversità e cerca di cambiarlo. Come abbiamo visto, potresti smettere di fumare oppure scegliere di mangiare meno cibo-spazzatura o di non comprare l’ultimo modello di telefono se il tuo è ancora funzionante.

Chiedi alle tue aziende preferite se hanno delle certificazioni sulla loro responsabilità ambientale e quali sono le principali pratiche eco-friendly che mettono in pratica in azienda ogni giorno.

Riduci al minimo i rifiuti e ricicla in modo corretto. Se ne hai la possibilità, coltiva verdure e pratica l’autoproduzione per i tuoi cosmetici o prodotti per la pulizia della casa.

Sulla biodiversità c’è molto da imparare. Gli organismi modificati geneticamente, LMOs o GMOs, sono da trattare, trasportare e utilizzare seguendo precisi protocolli. Puoi saperne di più leggendo il Cartagena Protocol on Biosafety e visitando il sito Biosafety Cleaning-House.

Metti il tuo denaro in ciò in cui credi. Investi su chi protegge la natura e la biodiversità. Aziende, organizzazioni, singole persone: consulta i siti e scegli chi ha i tuoi stessi valori.

Aiuta le organizzazioni e le ONG che proteggono e incrementano la biodiversità. Impara e condividi quello che sai: più siamo, più mettiamo in pratica, più aiutiamo la natura. Vivremo così in un mondo sano.

Coinvolgi i tuoi familiari, i tuoi amici e i colleghi nell’amore e nel rispetto per la natura e la biodiversità.

Cerca di essere d’esempio col tuo comportamento: porta almeno una persona a comportarsi in modo più sostenibile e a rispettare la biodiversità.

Celebra la Giornata Mondiale della Biodiversità insieme a tutte le persone che hanno a cuore la natura, gli animali, le piante e tutti gli esseri umani. Ricorda che ogni giorno è il giorno della natura, dell’ambiente e della biodiversità.

PIù POPOLARI

foamflex200

Foamflex200, la spugna innovativa mangia-petrolio

L'invenzione è tutta italiana: Test1, società innovativa con sede a Brescia, impegnata nello sviluppo di materiali e sistemi innovativi per la tutela ambientale, ha...
ride to school

Ride to school, l’Istituto Vallauri di Fossano premia la mobilità sostenibile

Sono numerosi i ragazzi che si recano a scuola in bicicletta. Sono pochi invece i docenti. Gli uni e gli altri, però, non avevano...
Lucca

Il progetto europeo IN-HABIT: Lucca smart city a misura di animale

All’interno del progetto europeo Horizon 2020, IN-HABIT vuole trovare soluzioni innovative per promuovere salute e benessere inclusivi. Il progetto pilota riguarda quattro città europee...
australia cambiamento climatico

Australia, finalmente una legge per il clima

Un passo storico per l'Australia, fino a oggi una delle nazioni più restie a prendere impegni precisi per il clima nonostante abbia tra i...
patagonia

Patagonia, il Pianeta Terra è il nostro unico azionista

La società di abbigliamento outdoor, da sempre etica e impegnata nella salvaguardia ambientale, compie il gesto estremo: il suo fondatore Yvon Chouinard ha ceduto...