LarioHotels guarda al futuro diventando società benefit

Lo storico gruppo alberghiero rafforza il suo impegno per la comunità e per l'ambiente, puntando sul lavoro, la diversità, la tutela del patrimonio culturale e naturale

Da circa 100 anni, sul Lago di Como, la famiglia Passera con i suoi hotel rappresenta l’ospitalità. Alla guida di questo Gruppo alberghiero ci sono oggi Bianca e Luigi Passera, rispettivamente zia e nipote, nonché Presidente e Amministratore Delegato, che hanno sempre puntato sull’eccellenza creando deliziosi boutique hotel di lusso, recuperando anche edicifi storici.

All’insegna dell’eccellenza anche la nuova scelta della società di diventare benefit, che rafforza il legame con il territorio e l’attenzione alla comunità e l’ambiente.

“La tutela, la valorizzazione e la promozione del nostro territorio e delle comunità sono parte integrante della missione del gruppo” – afferma Bianca Passera, Presidente di LarioHotels – “Siamo coscienti di come le nostre azioni producano un impatto sull’ambiente che ci circonda, per questo ci impegniamo a progredire nella rotta che ci ha guidato fin qui mantenendo chiaro l’obiettivo di crescita economico basato sul rispetto dell’ambiente e sulla centralità della persona. Diventare Società Benefit sancisce proprio questo. Vogliamo offrire ai nostri ospiti un’esperienza autentica che mette al centro il patrimonio culturale e paesaggistico di
cui l’Italia è tanto ricca con un approccio responsabile, sostenibile e virtuoso nei confronti di tutti i nostri stakeholder, in primis i collaboratori.”

Come abbiamo avuto modo di illustrare in altri articoli, diventare società benefit (modello espressamente normato dal diritto italiano dal 2016) significa inserire nell’oggetto sociale della società degli obiettivi di beneficio comune, oltre a quelli natura economica. Significa vincolare e impegnare la società e i suoi amministratori presenti e futuri a svolgere attività specifiche per perseguire questi obiettivi di beneficio comune. Oltre a impegnarsi genericamente a operare “in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori, ambiente, e altri portatori di interesse”, ogni società benefit sceglie degli
“obiettivi benefit” specifici da perseguire, che nel caso di LarioHotels sono 4:

  • Valorizzare le persone, attraverso l’investimento in formazione per i dipendenti, lo sviluppo di programmi di coaching per inserire al lavoro giovani talenti anche appartenenti a categorie svantaggiate, in un ambiente di lavoro sano, attrattivo e stimolante dove le persone sono motivate a mettersi in gioco e dove la parità di genere e l’ingresso di giovani diventa occasione di crescita;
  • Supportare la comunità locale, partecipando attivamente a progetti culturali, economici e sociali e operando in sinergia con gli altri stakeholder, per la diffusione di politiche e pratiche sostenibili che attivino circoli virtuosi di evoluzione della filiera;
  • Conservare la bellezza del luogo in cui LarioHotels opera, promuovendo lo sviluppo di un turismo che non consumi il territorio, ma al contrario lo faccia crescere dando modo al visitatore di conoscerlo attraverso la cultura e le tradizioni, apprezzarlo e valorizzarlo nelle sue bellezze;
  • Tutelare l’ambiente, utilizzando in modo efficiente e cosciente le risorse naturali applicando politiche e pratiche sostenibili rispettose del paesaggio, dell’energia e dell’attento uso dei materiali.

Centrale, anche in ottica di risposta alla crisi economica post pandemica e di sostegno alla comunità, sarà l’attenzione al tema lavoro.

“Crediamo nel lavoro come fonte di riconoscimento sociale, dignità e realizzazione della persona e nel turismo come opportunità di crescita personale e professionale. – afferma Luigi Passera, amministratore delegato di LarioHotels. “Per questo siamo impegnati con azioni volte a diminuire la disoccupazione giovanile, a promuovere programmi di formazione altamente professionalizzante e lo sviluppo di carriera nel settore dell’hotellerie e a supportare progetti educativi e
stage. Inoltre, credendo nella diversità e nella parità di genere come fattori di arricchimento, vogliamo garantire uguaglianza ed equità a tutti i livelli dell’organizzazione e nell’organo di controllo, attraverso pratiche e politiche inclusive; e continueremo per il futuro e le generazioni che verranno”.

A oggi in Italia ci sono già un migliaio di società benefit, è tra i Paesi al mondo che stanno rispondendo più velocemente a questo tipo di innovazione nel modello d’impresa, da un lato grazie alla pionieristica legge che ne ha introdotto la forma giuridica, ma forse anche perché, come ci ha detto Raul Caruso (Assobenefit) in questa intervista, un certo tipo di etica e di legame al territorio fa parte del DNA delle imprese italiane.

In ambito turistico, il Gruppo LarioHotels è tra le prime società benefit dell’ambito alberghiero, insieme a PHI Hotels (Gruppo Xenia).

PIù POPOLARI

Outdoor Education, cosa significa e perché oggi è così importante

“Dimmelo e lo dimenticherò, insegnamelo e forse lo ricorderò. Coinvolgimi e lo imparerò “ Benjamin Franklin In questa circostanza così inedita e inaspettata come quella...
bilancio di sostenibilità

Cos’è il Bilancio di sostenibilità, in poche parole

Se ne sente parlare sempre di più: il bilancio di sostenibilità (o bilancio/report non finanziario o DNF) è il documento attraverso il quale un'azienda...
digital health

Digital health and Me

31 dicembre 2019: le autorità cinesi informano il China Country Office dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di aver identificato un nuovo tipo di coronavirus. Da...
società benefit

Società Benefit: cosa sono, vantaggi, come diventarlo

Società Benefit: cos'è? La Società Benefit (SB) è una nuova forma giuridica d’impresa entrata in vigore in Italia a partire dall’1 Gennaio 2016. Non...
sostenibilità digitale

Buongiornissimo. Guida alla sostenibilità digitale

Esiste un inquinamento dormiente. E' il costo ambientale nascosto della nostra vita digitale. Anche quel 'buongiornissimo' che spesso viaggia su Whatsapp da una persona...