Paper Week, una settimana per capire il riciclo

8-14 aprile: ritorna la settimana che con 200 eventi in tutta Italia, ci aiuta a comprendere l'importanza del riciclo della carta per l'Ambiente

La Paper Week 2024 si è aperta oggi 8 aprile: fino al 14, sarà un susseguirsi di circa 200 eventi su tutto il territorio nazionale, volti a raccontare e educare sul tema degli imballaggi di carta e sul loro riciclo e il loro ruolo per la transizione verso l’economia circolare e sempre più sostenibile.

Il nostro Paese è il secondo produttore europeo di carta e cartone, con un giro d’affari di circa 25 miliardi di euro di fatturato (per carta, grafica, cartotecnica e macchine, 8 miliardi solo la carta), 162.700 addetti diretti e 16.600 imprese.

Comieco riunisce in consorzio circa 3.300 di queste aziende che si occupano in particolare di ‘Recupero e Riciclo degli imballaggi cellulosici’, ovvero oltre 3,6 milioni di tonnellate di carta e cartone che si raccolgono stabilmente ogni anno in Italia; un tasso di riciclo che ha sfondato nel 2023 il muro del 90%, in netto anticipo sugli obbiettivi europei al 2030. Oggi quasi il 63% di carta e cartone in Italia è prodotto a partire da carta riciclata.

L’industria cartaria è, grazie a questa elevata percentuale di riciclo, uno dei migliori esempi di economia circolare, in cui l’innovazione può giocare un ruolo importante per apportare ulteriori miglioramenti che possono addirittura contribuire a ridurre il ricorso alla plastica. Gli imballaggi, che spesso sono in plastica o in un’accoppiata carta e plastica, hanno un notevole impatto ambientale. Per questo in tutto il modo si cerca di promuovere degli imballaggi più sostenibili e l’uso della carta.

Nell’ambito della Paper Week, il giorno 11 aprile la direttrice di The Good in Town Donatella Cambosu modererà il webinar online ‘Qwarzo nobilita il futuro della carta nell’imballaggio’ in cui l’azienda innovativa Qwarzo racconterà il suo rivoluzionario rivestimento che dona alla carta proprietà eccezionali. Aperto a tutti e gratuito, qui registrazione.

Il consorzio porta avanti da 36 anni la cultura della carta quale materia prima rinnovabile e il riciclo, e lo fa anche con attività di divulgazione. La Paper Week 2024, promossa in collaborazione con Federazione Carta e Grafica e Unirima, è la campagna centrale più importante, e coinvolge tutta la penisola.

L’Italia, infatti, grazie al suo sistema di raccolta e riciclo, rappresenta oggi il 13% della raccolta complessiva europea di carta e cartone e reimpiega per la produzione circa il 12%; ma la distribuzione dello ‘sforzo’ non ancora equamente distribuita: dei circa 3,6 milioni di tonnellate di carta e cartone che si raccolgono mediamente in Italia negli ultimi anni, il Nord copre il 51% mentre il Sud arriva al 26%. 

Questo significa che per il Meridione c’è una grandissima opportunità di sviluppo di questo settore e una chiamata a fare di più, anche con gli investimenti del PNRR, come si è detto nel convegno di apertura di oggi che si è tenuto a Salerno.

Nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) del Governo Italiano, la catena produttiva della carta è stata identificata come uno dei progetti principali con un alto valore per l’economia circolare. Si sono allocati 150 milioni di euro, di cui 90 milioni sono destinati alle regioni del Centro-Sud.

Durante il Convegno è stato presentato l’aggiornamento dello studio di Nomisma commissionato da Comieco che analizza in ottica multidimensionale gli effetti e i benefici economici, occupazionali, ambientali e territoriali degli investimenti PNRR per la filiera della raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone.

Alcuni appuntamenti della Paper Week

E’ una delle iniziative più popolari della Paper Week: RicicloAperto dal 9 al 12 aprile offrirà alle classi della scuola primaria e secondaria di I e II grado, l’opportunità di visitare uno degli oltre 100 luoghi in tutta Italia, tra musei tematici, ma soprattutto cartiere, aziende cartotecniche e impianti di recupero che ogni giorno lavorano in modo sinergico insieme a Comieco per ridare nuova vita a carta, cartone e cartoncino correttamente differenziati.

Con 20 edizioni in presenza e 2 online, l’iniziativa ha già coinvolto oltre 320 mila persone, tra studenti e docenti. Prenotazioni obbligatorie.

A Salerno, presso Alberghiero Virtuoso di Salerno ‘Ricette di Carta – dalla cucina per raccontare la carta e il suo riciclo‘: un modo diverso per scoprire i processi della carta e del suo riciclo, non troppo dissimili da quanto avviane ‘in cucina’.

Paper Week Challenge: un quiz in diretta streaming – ogni giorno da lunedì 8 a venerdì 12 aprile alle 19:00 – in cui squadre di cittadini si sfideranno sulle regole del corretto riciclo di carta e cartone. Per partecipare basta iscriversi utilizzando l’apposito form online
disponibile al seguente link https://www.comieco.org/paper-week-challenge-2024/.
Si gioca e si può vincere: in palio, un montepremi complessivo di 500 euro (100 euro al giorno).

Tantissimi gli appuntamenti di confronto e anche di studio tra gli addetti ai lavori, ai laboratori creativi, all’informazione, alla cultura, ai giochi, alle mostre e persino alla formazione nel riciclo della carta.

PIù POPOLARI

Fotografia dell'Orchestra Esagramma al Festival In&Aut

Inclusione e autismo: due parole che il lavoro sa unire con grande efficacia

Con una giusta preparazione e il supporto di strumenti appropriati si possono utilizzare le capacità delle persone autistiche in un contesto lavorativo professionale
Europee 2024: l'appello della scienza

Europee 2024: l’appello della scienza

L'articolo riporta l'appello della comunità scientifica ai candidati alle elezioni europee del 2024. E' importante basare le proprie scelte sulle evidenze scientifiche.
forest bathing

Forest bathing e forest therapy, cosa sono e perché sono differenti

Cos’è il forest bathing? Forest bathing è la traduzione inglese del termine giapponese 'shinrin-yoku'. In italiano il termine inglese è molto utilizzato, ma a volte...
ddl zan

Ddl Zan bocciato al Senato. Cosa voleva e perché non è passato

Non è legge il Ddl Zan e non è legge per 23 voti. Voti mancati al centrosinistra per far approvare la legge che porta...
impatto ambientale guerra in Ucraina

L’impatto ambientale della guerra

Ogni guerra provoca danni all’uomo e all’ambiente. Parlare dell’impatto ambientale di una guerra non è facile, pensando alle persone che hanno perso la vita,...